sfondo
Chi siamo
Team
Dove siamo
Servizi
Servizi
contabili
Dichiarazioni
dei redditi
Dichiarazioni
IVA
Adempimenti
antielusione
Pianificazione
fiscale
Gestione
immobili
Gestione pratiche
fiscali e amministrative
Elaborazione cedolini paga
e amm.ne del personale
Consulenza del lavoro
top corner bottom corner

Chi siamo

Lo StudioNoveSei è lo Studio di elaborazione dati contabili e fiscali a servizio del Gruppo BSA.

L'obiettivo è quello di affiancare alla consulenza aziendale, societaria, fiscale e contrattuale, prestata dallo Studio Battistini e Sirri, quel ventaglio di servizi contabili, amministrativi e fiscali di carattere tradizionale a cui possono far ricorso le imprese di piccole e medie dimensioni che intendono esternalizzare la propria amministrazione e gestione della contabilità.

Ubicato in Emilia Romagna, a Cesenatico (FC), sulla riviera romagnola, lo StudioNoveSei affianca lo Studio Battistini e Sirri offrendo i propri servizi contabili, fiscali, previdenziali e del personale in tutta la provincia di Forlì-Cesena, nonché a livello nazionale.

Lo StudioNoveSei è formato da Dottori Commercialisti, con maturata esperienza nella consulenza contabile, fiscale e del lavoro, affiancato da un team di impiegati ragionieri con specifica competenza tecnica nella tenuta della contabilità e nei vari adempimenti fiscali e previdenziali obbligatori.

I NOSTRI PROFESSIONISTI:

  • Tamburini Erika (partner)
  • Balzani Simona
  • Brighittini Alberto
  • Ceredi Elena
  • De Carlo Debora

IL NOSTRO STAFF:

  • Minotti Simona (partner)
  • Pareschi Cinzia (partner)
  • Alloggio Arcangela
  • Altieri Gloria
  • Beltramini Debora
  • Biguzzi Alessandra
  • Brighi Daniele
  • Crudeli Silvia
  • Lumini Cristina
  • Mambelli Elisa
  • Pagliarani Marta Gemma
  • Pedrini Licia
  • Ravaglia Valentina
  • Zavatta Sara
STUDIONOVESEI
DI MINOTTI SIMONA, PARESCHI & C. S.A.S.

viale Luigi Negrelli, 28
47042 Cesenatico (FC)
Tel: 0547 81014
Fax: 0547 75275
  • Regime forfettario
  • Spesometro
  • Attivazione e richiesta licenze e comunicazioni SuapEr
  • Elaborazione Buste Paga (LUL) e invio via mail
  • Sistema di rilevazione presenze, Gestione presenze via web
  • Amministrazione del Personale (Comunicazioni Obbligatorie)
  • Redazione lettere di assunzione e modulistica accessoria
  • Comunicazioni di assunzione / trasformazione / cessazione al Centro per l'Impiego
  • Calcoli retributivi costo/lordo/netto
  • Elaborazione budget del personale
  • Prospetto informativo disabili
  • Variazione e trasformazione del contratto
  • Assistenza per assunzioni agevolate (apprendistato, tirocinio, ecc.)
  • Avviamento di stages aziendali
  • Analisi della tipologia di assunzione e costi previsionali
  • Redazione delle dichiarazioni mensili (UNIEMENS)
  • Redazione delle dichiarazioni annuali (INAIL, CUD e 770)
  • Denunce d'infortunio
  • Gestione ed elaborazione del Trattamento di Fine Rapporto e dei Fondi di Previdenza Complementare
  • Controllo periodico, monitoraggio, verifica in azienda ed aggiornamento della documentazione aziendale di lavoro e di previdenza determinazione dei costi del personale sia su base mensile che annua, con definizione dei percorsi di carriera ed analisi dei ruoli
  • Consulenza in materia di Lavoro nei settori del commercio, servizi, turismo, pubblici esercizi, industria, artigianato
  • Analisi del costo del personale
  • Scelta della tipologia contrattuale più idonea
  • Riduzione del costo del lavoro tramite agevolazioni e finanziamenti
  • Gestione procedure di inquadramento aziendale presso gli Istituti previdenziali e assicurativi (Inps, Inail, ecc.)
  • Assistenza e gestione rapporti con gli enti previdenziali, assicurativi e ispettivi, in materia di contribuzione e prestazioni
  • Supporto e consulenza specifica in azienda
  • Gestione provvedimenti disciplinari
  • Contrattazione collettiva, territoriale e aziendale (contratti collettivi di II° livello)
  • Assistenza e tutela alle aziende in caso di contenzioso con i dipendenti anche in sede sindacale e con gli enti
  • Ricorsi amministrativi ai verbali degli Istituti di Vigilanza a seguito di ispezioni
  • Vertenze individuali e collettive gestite, in rappresentanza dell'azienda nel tentativo obbligatorio di conciliazione, anche con l'assistenza di avvocati del nostro staff, specializzati in materia giuslavoristica
  • Assistenza agli studi legali per la predisposizione di conteggi e differenze retributive sulla base di quanto disciplinato dalla contrattazione collettiva o dagli accordi individuali.

Le società di capitali (S.p.a. - S.r.l. - S.a.p.a.) hanno sempre l'obbligo di tenere la contabilità ordinaria. Per le società di persone (S.n.c. - S.a.s. - S.s.) e imprese individuali si applica il regime ordinario qualora l'azienda abbia conseguito, nell'anno solare precedente, un volume d'affari pari o superiore a 309.874 euro, nel caso di imprese aventi per oggetto la prestazione di servizi, 516.456,90 euro nel caso di imprese aventi per oggetto attività diverse da quella di prestazioni di servizi. Il regime dei minimi è invece è una contabilità ancora più ridotta, applicabile solo per lavoratori autonomi con fatturati molto bassi (non oltre i 30.000 euro annui), che beneficia di ulteriori semplificazioni contabili, amministrative e fiscali.

Durante la tenuta della contabilità vengono effettuati controlli sulla corretta imputazione della detraibilità dell'Iva sui documenti ricevute / emessi, sulle corrette registrazioni di prima nota (incassi e pagamenti di cassa e/o banca), nonché controlli dei saldi relativi ai clienti e fornitori.

Durante l'anno fiscale oltre alla tenuta della contabilità vengono elaborati bilanci con periodicità infrannuale (mensile, trimestrale, quadrimestrale, semestrale) oltre al bilancio definitivo annuale, aventi lo scopo di monitorare l'andamento economico, fiscale e finanziario dell'azienda; detti bilancio, a richiesta, vengono inviati agli istituti di credito con cui il cliente intrattiene rapporti; costituiscono, inoltre, le matrici, per analisi più approfondite mediante riclassificazioni di stato patrimoniale e conto economico, indici e/o rendiconti finanziari.

Il Bilancio d'esercizio da depositare al registro imprese è formato da:

  • Stato Patrimoniale (redatto nella forma prevista dall'art. 2424 c.c.)
  • Conto Economico (redatto nella forma prevista dall'art. 2425 c.c.)
  • Nota Integrativa (con contenuto previsto dall'art. 2427 c.c.)
  • Relazione sulla gestione (nei casi previsti dalla legge e dall'art. 2428 c.c.)
  • Relazione dei sindaci (nei casi in cui sussiste il Collegio Sindacale e in base all'art. 2429 c.c.)
  • Verbale di assemblea dei soci di approvazione.

Il modello 730 è la dichiarazione dei redditi riservata ai lavoratori dipendenti e pensionati che permette di ottenere direttamente il rimborso o pagamento delle imposte dal sostituto d'imposta in busta paga o nella pensione.

Il Modello Unico persone fisiche è un modello unificato che permette di presentare insieme la dichiarazione dei redditi ed eventualmente dell'Iva. Devono compilare la dichiarazione in forma unificata i contribuenti persone fisiche tenuti alla presentazione sia della dichiarazione dei redditi che non rientrano nel caso del Modello 730.

Il Modello Unico Società di Persone (Unico SP) è un modello unificato delle dichiarazioni tramite il quale è possibile presentare la dichiarazione dei redditi e Iva; devono compilare la dichiarazione in forma unificata i contribuenti società di persone tenuti alla presentazione sia della dichiarazione dei redditi sia della dichiarazione IVA.

I contribuenti che intendono utilizzare in compensazione o chiedere a rimborso il credito risultante dalla dichiarazione Iva e i contribuenti con conguaglio a debito, possono presentare, in via autonoma entro il mese di febbraio, la dichiarazione IVA separatamente dal modello Unico SP.

Il Modello Unico Società di Capitali (Unico SC) è un modello unificato delle dichiarazioni tramite il quale è possibile presentare la dichiarazione dei redditi e Iva; devono compilare la dichiarazione in forma unificata le società di capitali tenute alla presentazione sia della dichiarazione dei redditi sia della dichiarazione Iva. E' possibile presentare, in via autonoma, la dichiarazione IVA separatamente dal modello Unico SC.

Il Modello Unico Enti non commerciali ed equiparati (Unico Enc) è un modello unificato che permette di presentare la dichiarazione dei redditi e dell'IVA da parte degli enti che non svolgono attività commerciale o agricola.

I contribuenti soggetti ad Irap (imprese e lavoratori autonomi) devono dichiarare, in ogni periodo d'imposta, i componenti positivi e negativi che concorrono alla formazione della base imponibile, anche se non si genera alcun debito d'imposta, attraverso il Modello Irap.

Gli studi di settore sono uno strumento per rilevare i parametri fondamentali di liberi professionisti, lavoratori autonomi e imprese attraverso la raccolta sistematica dei dati che caratterizzano l'attività e il contesto economico in cui opera l'impresa, allo scopo di valutare la sua capacità reale di produrre reddito; essi vengono poi impiegati dall'amministrazione finanziaria per l' accertamento induttivo degli esercenti arti e professioni e imprese.

Il modello comunicazione dati IVA deve essere utilizzato sia dai contribuenti tenuti alla sua presentazione in via autonoma, sia dai contribuenti obbligati a comprenderla nel modello Unico.

Il modello IVA deve essere utilizzato sia dai contribuenti tenuti alla sua presentazione in via autonoma, sia dai contribuenti obbligati a comprenderla nel modello Unico.

Chi vende beni o fornisce servizi a operatori non obbligati al pagamento dell'Iva sugli acquisti deve trasmettere all'Agenzia delle Entrate una specifica comunicazione.

Possono acquistare senza pagamento dell'imposta i cosiddetti esportatori abituali. Per acquistare senza pagamento dell'IVA gli esportatori abituali devono presentare ai loro fornitori una dichiarazione d'intento.

I fornitori, a loro volta comunicano i dati della dichiarazione entro il termine di effettuazione della prima liquidazione periodica IVA nella quale confluiscono le operazioni realizzate senza applicazione dell'imposta.

I soggetti che effettuano operazioni di acquisto / vendita con altri operatori economici residenti in paesi appartenenti all'Unione Europea devono predisporre ed inviare all'Agenzia delle Dogane, con periodicità mensile e/o trimestrale, elenchi riepilogativi INTRASTAT delle operazioni compiute.

Quando il contribuente ha un saldo a credito nella dichiarazione IVA può decidere di utilizzarlo a credito nell'anno solare seguente oppure, in alcuni casi previsti dalla legge, può chiedere il rimborso presentando un'apposita richiesta.

La richiesta di rimborso IVA è limitata ad un ammontare massimo di 516.456,90 euro. La richiesta di rimborso deve essere accompagnata da garanzie sotto forma di sottoscrizione di una fideiussione bancaria o di una polizza assicurativa; in alcuni specifici casi è previsto l'esonero dalle garanzie come, ad esempio, quando il rimborso è inferiore a 5.164,57 euro, in caso di contribuenti virtuosi e altre.

Il rilascio del visto di conformità presuppone la correttezza formale delle dichiarazioni presentate dai contribuenti nonché la regolare tenuta e conservazione delle scritture contabili obbligatorie ai fini delle imposte sui redditi e dell'imposta sul valore aggiunto.

Il visto di conformità ha la funzione di garantire il corretto adempimento di taluni obblighi tributari a carico del contribuente; agevolare gli Uffici Fiscali nella selezione delle posizioni da sottoporre a controllo e nei confronti delle quali esperire le procedure di accertamento.

I soggetti che effettuano operazioni di acquisto / vendita con altri operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in paesi Black List (lista dei paesi a fiscalità privilegiata) devono predisporre ed inviare all'Agenzia delle Entrate, con periodicità mensile e/o trimestrale, elenchi riepilogativi delle operazioni compiute.

Periodicamente, con cadenza annuale, i soggetti che esercitano attività d'impresa devono segnalare con apposita comunicazione telematica i beni dell'impresa che sono stati concessi in godimento ai soci o ai familiari dell'imprenditore nel periodo d'imposta precedente nonché i finanziamenti e le capitalizzazioni realizzati nello stesso periodo d'imposta precedente.

Vengono adempiuti tutti gli obblighi a carico dei professionisti previsti dal D.Lgs. n. 231 del 21/11/2007 tra cui:

  • adeguata verifica della clientela (identificazione del cliente e dell'eventuale titolare effettivo, ottenimento di informazioni sullo scopo e sulla natura prevista della prestazione professionale prestata, controllo costante nel corso del rapporto continuativo o della prestazione professionale);
  • tenuta dell'archivio unico cartaceo / informatico;
  • segnalazione di eventuali operazioni sospette compiute dal cliente.

Le imposte sul reddito sono imposte dirette correlate alla ricchezza nel significato di reddito. Vi rientrano le seguenti:

  • Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)
  • Imposta sul reddito delle società (IRES)
  • Imposta regionale sulle attività produttive (IRAP).

Attraverso la raccolta sistematica dei dati che caratterizzano l'attività e il contesto economico in cui opera l'impresa, è possibile calcolare, in modo preventivo durante l'anno e prima della scadenza della dichiarazione dei redditi, gli esiti provvisori derivanti dall'applicazione degli studi di settore, allo scopo di valutare la capacità dell'azienda di produrre reddito fiscale.

Agevolazioni IMU per i terreni agricoli posseduti e coltivati da coltivatori diretti e IAP iscritti alla previdenza agricola, contratti di soccida per l'allevamento e lo sfruttamento del bestiame e altri contratti tipici in agricoltura, contratti di affitto di fondi rustici, normativa ex dall'art. 62 del "Decreto sulle liberalizzazioni" del 2401.2012, noto anche come "Cresci Italia", convertito con la Legge n. 27 del 24.03.2012.

I contratti di locazione e/o affitto vanno registrati con modalità telematica o cartacea presso l'Agenzia delle entrate entro il termine di 20/30 giorni dalla data di stipula; è necessario predisporre il contratto in almeno 2 copie originali, versare l'imposta di registro in base alla tipologia di contratto, firmare la relativa documentazione necessaria alla registrazione e comunicare, successivamente, eventuali proroghe del contratto o risoluzioni anticipate.

Predisposizione ed invio, a mezzo canale telematico abilitato, di tutti i modelli dichiarativi e comunicativi imposti dall'Agenzia delle Entrate, mediante rilascio di apposita ricevuta di avvenuta presentazione.

I soggetti che intendono iniziare ex novo un'attività devono comunicare all'Agenzia delle Entrate, a mezzo canale telematico Entratel, la richiesta di apertura partita Iva; con le stesse modalità vanno comunicate le variazioni dei dati Iva rispetto a quelle inizialmente presenti, nonché le cessazioni di attività; il termine è 30 giorni dalla data di effetto della comunicazione.

I soggetti che svolgono attività d'impresa devono comunicare all'Agenzia delle Entrate e al competente Registro Imprese, a mezzo canale telematico ComUnica, l'inizio attività e ogni successiva variazione dei dati rispetto a quelli inizialmente presenti; il termine è 30 giorni dalla data di effetto della comunicazione.

I soggetti che intendono svolgere attività autonome (commercianti, artigiani, coltivatori diretti, professionisti con o senza cassa) con o senza dipendenti/collaboratori devono provvedere ad aprire/modificare/chiudere posizioni presso gli enti previdenziali (INPS - EMPAIA) e assistenziali (INAIL) per se stessi e/o per chi lavora per loro.

 
Ingranaggio Ingranaggio Ingranaggio Ingranaggio